L’ignorato

Mi ostinerei
ad occupare nuovi spazi
in sguardi interminabili tuoi
di pochi secondi e non destinati a me.

Non credo
a niente:
la bava alla bocca
sgorga sulle foglie
di questo nuovo
posto vuoto
in cui sorseggio
la mia insonnia.

E non passa
mai
il tuo occhio che mi ignora.
Vorrei soltanto
bastare più di un’ombra.

>

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se vuoi continuare ad utilizzare questo sito web sfruttandone tutte le potenzialità. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi