Vecchia compagna

Saranno giorni derubati al tempo
persi tra malinconici tramonti.
Carezzerò le mani e le tue onde
nel corpo decaduto dei tuoi anni.

Sarai con me nei brividi di marzo
accanto al fuoco labile dei ceppi,
nel tempo dei sospiri e delle braci,
tra i ricordi dei figli ormai dispersi.

Nella fiamma solerte del camino
tra il crepitare languido dei legni,
quasi lamento di selva rapinata,
bruciata nel velario dei rammenti.

Vecchi orologi scandiscono le ore
lancette che mai s’incontreranno,
ma l’alba pare incerta nel mostrarsi
e spengi il lume insieme alle sue ombre.

Tu mi guardi con occhi grigioperla
quelli che un giorno uccisero i miei sensi,
sollevo stanco il capo e nel vederla,
ancora muoio dentro gli occhi immensi.

Critica del testo

Ancora una volta Raffaele Saba ci avvolge con i suoi versi che privilegiano la metrica ed il suo verso preferito che è l’endecasillabo, peraltro il più bel verso della poesia Italiana. In questa sua malinconica poesia, è il tempo trascorso sul viso della donna amata che pregna il suo poetare. Ma l’amore non viene mai scalfito, ed il poeta continua a vedere, pur fra i segni del tempo tutta la bellezza della sua donna come in una eterna primavera, tanto da morire nella immensità del suo sguardo.


Alberto Baroni

Alberto Baroni nasce a Poggibonsi (Siena) nel Settembre del 1944.
Fin da piccolo, sotto la guida del nonno paterno (Prof di lettere antiche), è avviato alla lettura dei componimenti dei nostri grandi poeti del passato, e allo studio della metrica.

È un poeta che non ha mai temuto di sperimentare e il riscontro più importante lo si individua nella sua produzione di Haiku e Tanka, ed altre forme poetiche orientali, di cui è ottimo conoscitore, alcuni suoi componimenti sono stati pubblicati dalla rivista online Otata.
Diversi i riconoscimenti, l’ultimo fra i quali il primo premio nella sezione Haiku del Concorso “L’arte in versi” organizzato dalla Associazione Culturale Euterpe e dalla Regione Marche.

Nella poesia classica scrive sia in metrica che in versi liberi e, tale elasticità, lo pone senza dubbio in una posizione di interesse per chi cerca varietà e novità all’interno del moderno panorama poetico.
La sua poetica rientra nel filone intimistico, con una notevole portata universale nella sua semplicità e chiarezza.

>

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie, se vuoi continuare ad utilizzare questo sito web sfruttandone tutte le potenzialità. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi